VIVIFIR: in arrivo la vidimazione virtuale dei formulari

VIVIFIR: in arrivo la vidimazione virtuale dei formulari
24 Febbraio 2021 softline

Dall’otto marzo grande novità a disposizione delle aziende: la vidimazione virtuale dei formulari di identificazione dei rifiuti.

formulario facsimile

Da un portale messo a disposizione dalle Camere di Commercio sarà infatti operativo VIVIFIR: il nuovo applicativo attraverso il quale le aziende potranno creare e vidimare i propri formulari numerati univocamente e dotati di QRcode generato automaticamente.

Questa “modalità di vidimazione alternativa” era stata introdotta dall’art. 193 comma 5 del Testo Unico Ambientale, come modificato dal Dlgs 116/2020:

“Fino alla data di entrata in vigore del decreto di cui all’articolo 188-bis, comma 1, in alternativa alle modalità di vidimazione di cui al comma 3, il formulario di identificazione del rifiuto può essere prodotto in format esemplare da stamparsi e compilarsi in duplice copia conforme al decreto del Ministro dell’ambiente 1° aprile 1998, n. 145, identificato da un numero univoco ottenuto tramite apposita applicazione raggiungibile attraverso i portali istituzionali delle Camere di Commercio. La medesima applicazione rende disponibile a coloro che utilizzano propri sistemi gestionali per la compilazione dei formulari, un accesso dedicato al servizio anche in modalità telematica al fine di consentire l’apposizione del codice univoco su ciascun formulario. Una copia rimane presso il produttore e l’altra copia accompagna il rifiuto fino a destinazione. Il trasportatore trattiene una fotocopia del formulario compilato in tutte le sue parti. Gli altri soggetti coinvolti ricevono una fotocopia del formulario completa in tutte le sue parti. Le copie del formulario devono essere conservate per tre anni.”

Non si può dunque ancora parlare di dematerializzazione dei FIR ma è sicuramente un’alternativa valida alle consuete modalità di vidimazione: non sarà infatti più necessario accedere fisicamente agli sportelli della CCIAA per la bollatura dei formulari.

Attenzione: la creazione e vidimazione dei formulari attraverso VIVIFIR è un’alternativa a quanto abbiamo sempre fatto finora. Se si continuerà a utilizzare i formulari in quattro copie acquistati presso le tipografie autorizzate non si potrà vidimarli digitalmente, ma come d’abitudine.

Con VIVIFIR le imprese accederanno al servizio, tramite CNS (carta nazionale dei servizi) o SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) e potranno generare gli identificativi che rimarranno nella propria area riservata, pronti per essere utilizzati.

VIVIFIR permette di generare e stampare un formulario in bianco numerato e da compilare manualmente, ma (come previsto dall’art. 193) le aziende potranno interfacciarsi all’applicativo anche tramite il proprio software gestionale che potrà richiedere un numero univoco e un QRcode per riprodurli sui propri formulari che verranno stampati finalmente con stampanti laser e su fogli A4.

Anche il nostro Winsinfo sarà molto presto in grado di offrire questa opportunità a tutti gli utenti.

Inizialmente previsto per il 1° marzo, il servizio sarà invece reso disponibile a partire dal giorno 8 di marzo.
Contattateci per maggiori informazioni

CONTATTACI

 

 

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*